Resoconto della regolarità sport Vallate Aretine 2020

7 Agosto 2020 0 di visitacuba

FONTE: A.S. Con la disputa del 7° Historic Vallate Aretine regolarità sport dello scorso 24-25 luglio è ripresa la specialità dopo il lock down. I coniugi Giordano Mozzi-Stefania Biacca, promoter della scuderia Progetto Mite si sono imposti con una indiscutibile supremazia con la Opel Kadett GTE. Alle loro spalle, Gianluigi Falcone- Erika Balboni, con la stupenda Toyota Celica per i colori della Palladio Historic. Il gradino più basso del podio è andato a Angelo Tobia Seneci-Elisa Moscato, navigatrice non vedente per i colori del Progetto Mite. Questa scuderia presieduta da Gilberto Pozza, si è imposta tra i team. Va registrato tra questi la presenza numerosa con 8 equipaggi della scuderia Grifone, nata nel 1958 che ha fatto la storia dei rallies e riproposta nel 2019, da appassionati genovesi con team Manager e pilota Marco Gandino, al debutto assoluto nella regolarità sport, dopo essersi distinto nella regolarità classica con un titolo nazionale e in quella a Media con due secondi posti in altrettanti campionati italiani. Con Danilo Scarcella sulla Fiat Ritmo 130 si sono piazzati quinti assoluti preceduti da Andrea Giacobbo- Nicola Randon con la Lancia Fulvia Hf. “ Una giornata disarmante, ha detto Mozzi alla fine, dove tutto ha girato bene con una semplicità sorprendente. Avevo fatto due gare qui ad Arezzo, ma debbo dire che sono piacevolmente sorpreso della bellezza della gara. Percorso straordinario anche con trasferimenti panoramici e scenografici e prove di ottimo chilometraggio. Una bella gara aggiunge Biacca, con bel ritmo: la manifestazione è stata la ripresa ideale”. I secondi classificati, in sole tre gare di regolarità sport, aggiunto i vertici della specilità: Falcone è un top driver anche nella regolarità classica.

“ Non vedevamo l’ora di partire. Per noi è la prima volta ad Arezzo e a parte un problema al semiasse la macchina è stata perfetta. Ci siamo divertiti moltissimo”. Per Erika Balboni, la regolarità sport ha trasformato un sogno in realtà. “ Non avevo mai fatto i rally. Qui con le note da leggere sono entusiasta della sport”. Stesso concetto espresso da Marco Gandino, al debutto assoluto con vettura e specialità.” Mi è piaciuta la gara. Una bella esperienza con cui siamo usciti mentalmente da questo brutto periodo. E’ stato un modo per riprendere e divertirci. La specialità ha una sua dimensione particolare: non credevo fosse cosi bella, divertente e anche competitiva con piloti molto forti e capaci”. Se va fatto un appunto, questo è legato all’attuazione delle regole volute da Aci Sport, che vanno ancora tarate. Ma come dice Andrea Giacobbo, felicissimo del ritorno in gara con il navigatorre Nicola Randon alle note, “ viva la regolarità viva il rally e viva l’automobilismo”. La gara era valida anche per il campionato Tre Regioni, di cui, dopo il Lessinia sport era la seconda gara. La terza ed ultima è il Rally Classic Salsomaggiore Terme prevista il 1- 2 agosto. Dopo due gare Mozzi e Giacoppo sono a pari merito e quindi Salsomaggiore sarà decisivo. La gara parmense è valida anche per la Coppa Regolarità Sport Proenergy.